Lockdown in arrivo, ecco come reagisce il mondo all’aumento dei contagi

Lockdown, la situazione in Europa è preoccupante in quanto i contagi sono aumentati drasticamente raggiungendo numeri elevati proprio come marzo, aprile.

0
36
mappa coronavirus

Macron ha chiuso la Francia stessa cosa vale per la Spagna dove l’impennata dei contagi non ha lasciato scelta. Macron ha posto dei limiti con le nuove misure anti-covid tanto criticate perchè ritenute eccessive. Nuovi divieti piovono su Grenoble, Parigi, Lille, Lione, Montpellier, Saint Etienne, Marsiglia, Aix-En-Provence, Tolosa e Rouen. Tutte le attività saranno chiuse per le prossime settimane dalle 21 alle 6 del mattino ed il sabato sera ci sarà il coprifuoco. Si è pensato di estendere i divieti e gli obblighi per almeno un mese. Poi si ha in programma di prolungare fino al primo dicembre.

Lockdown, così si cerca di rallentare la curva dei contagi

Lockdown inevitabile se le cose dovessero peggiorare rispetto ad ora. Le decisioni prese in tutto il mondo sono state necessarie ed indispensabili perchè l’obiettivo comune al momento è rallentare la curva dei contagi entro il Natale. Così Macron ha chiesto al suo popolo di fare qualche sacrificio e collaborare, tutti insieme. Il primo sacrificio è evitare di fare riunioni in casa. Il massimo consentito è di sei persone.

In Francia i casi solo 22.591, quindi si è arrivati nuovamente a superare quota 20.000 in meno di una settimana. Anche in Germania la situazione sembra essere preoccupante. Per questo Angela Merkel ha stretto la morsa imponendo al suo popolo il massimo di 10 persone presenti nella stessa casa. Tutti dovranno indossare la mascherina, anche all’aperto qualora non ci fosse la possibilità di mantenere le distanze di almeno 1 metro da persona a persona. La chiusura dei locali è imposta per le 23.

Scuole, bar, ristoranti ed università chiuse in Repubblica Ceca

Invece a Barcellona si è deciso di chiudere tutti i bar e i ristoranti per almeno 15 giorni a partire dalla giornata di oggi. Per ultima la Repubblica Ceca che non ammette errori in un periodo tanto delicato.

Obbligo di mascherina e chiusi sin da adesso campus universitari, scuole, locali e bar. La chiusura è stata stabilita per circa tre settimane, qualora i casi non dovessero scendere saranno emesse nuove disposizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui