Lutto nel mondo della cultura. Addio ad Andrea Camilleri padre di Montalbano

Colpito da infarto, si trovava ricoverato al Santo Spirito di Roma.

0
215
Addio ad Andrea Camilleri padre di Montalbano
Riconoscimento editoriale: Associazione amici di Pier / Flickr.com

ROMA – Addio al grande scrittore contemporaneo Andrea Camilleri, ricoverato in gravi condizioni presso l’ospedale Santo Spirito dal mese di giugno scorso.

Era stato colpito da infarto e dopo il ricovero le sue condizioni erano rimaste critiche.
Lo scrittore siciliano, viveva a Roma ed è stato autore della serie di gialli dove il protagonista era il Commissario Montalbano, conosciuto da tutti, per la sublime interpretazione dell’attore Luca Zingaretti nella serie tv.

Andrea Camilleri si è fatto apprezzare da un pubblico vastissimo e il tono di voce pacato con cadenza sicula che lo contraddistingueva, veniva simpaticamente imitato dal suo conterraneo Rosario Fiorello, che ha contribuito a farlo conoscere anche da chi non è avvezzo alla lettura.

Dal 17 giugno, data del ricovero ospedaliero del Maestro, sul web sono arrivati molti messaggi di affetto e in moltissimi chiedevano gli ultimi aggiornamenti sulla sua salute.

Lo scrittore 93enne Andrea Cammilleri era anche regista, autore teatrale e televisivo, sceneggiatore e saggista. E’ considerato uno dei più importanti esponenti della cultura siciliana, ma non solo, del ‘900.

Nell’ultimo bollettino medico, la Asl romana ha comunicato che il 17 luglio 2019 alle ore 8:20, presso l’Ospedale Santo Spirito è deceduto lo scrittore Andrea Camilleri. Le condizioni di salute dello scrittore sono andate via via peggiorando, fino a compromettere le funzioni vitali nelle ultime ore.

Il Maestro d’accordo con la famiglia, ha disposto che le esequie venissero riservate e per l’ultimo omaggio, sarà reso noto il luogo.

Andrea Camilleri, negli ultimi anni della sua vita era divenuto cieco, ma questa sua condizione lo aveva reso più forte perché lui stesso affermava di essere nelle condizioni ideali per continuare a scrivere, dal momento che gli altri sensi si erano riacutizzati e ora aveva una memoria ancora più fervida. L’unico rimpianto era non vedere la pittura e la bellezza delle donne.

Nel corso degli anni, grazie ai suoi libri, tradotti in trenta lingue diverse e decine di milioni di copie vendute nel mondo, ha ricevuto diverse lauree honoris causa e tanti riconoscimenti.

Celebri le frasi di Andrea Camilleri: le parole e le situazioni del Commissario Montalbano