Il missile ipersonico cinese preoccupa Usa

Gli Usa sono preoccupati per il missile ipersonico cinese in grado di eludere i sistemi di intercettazione

missile ipersonico cinese

Il paese nipponico è andato avanti con la progettazione di nuove armi nucleari. Nel mese di agosto un razzo ha portato a bassa quota un ordigno che ha circumnavigato la terra sfuggendo ai sistemi di intercettazione. Si tratta del missile ipersonico cinese, la cui progettazione va a rafforzare il già nutrito arsenale atomico del dragone. Il missile è in grado di trasportare una testata nucleare a distanza molto lunga e senza lasciare traccia di se. A pubblicare la notizia è stato il Financial Times, che ha fornito altri particolari sulla sperimentazione del missile. Il razzo è stato costruito lo scorso agosto a Pechino ed è stato testato facendogli circumnavigare la terra prima andare verso il punto stabilito.

Usa sorpresa per il missile supersonico cinese

Secondo il Financial Times, al missile supersonico cinese“Long March” è stato attaccato il velivolo planante e ha percorso a bassa orbita tutto il pianeta prima di arrivare al punto stabilito per l’impatto. Il luogo dove doveva impattarsi è stato mancato per sole 24 miglia. Di questo test la comunità internazionale non sa nulla, e quindi la Difesa americana è in allerta. L’esperto della politica cinese sulle armi nucleari, Taylor Fravel, ha sottolineato che questo mezzo agevolerebbe la Cina ad evadere i sistemi di protezione missilistica che gli Usa hanno progettato per distruggere i missili balistici.

Le tensioni aumentano ovunque

Il quotidiano britannico ha detto che questa dimostrazione ha colto l’intelligence statunitense di sorpresa. Il portavoce del Pentagono, John Kirby, non ha commentato il missile supersonico cinese, ma ha detto però che i progressi militari della Cina stanno aumentando le tensioni sia nel Paese stesso che altrove. Inoltre,il portavoce ha detto anche che la Cina è la sfida principale, perché da tempo Washington compete sia con lei che con la Russia per le armi da pilotare a distanza e capaci di volare senza seguire la traiettoria parabolica fissa di un normale missile balistico, con una potenza di cinque volte superiore al suono.