Home Mondo Orrore dei talebani, è vendetta contro i ribelli

Orrore dei talebani, è vendetta contro i ribelli

Il gruppo ha annunciato la rappresaglia su Twitter.

talebani
Riconoscimento editoriale: john smith 2021 / Shutterstock.com

Nonostante i talebani abbiano usato toni rassicuranti dopo aver ripreso il potere in Afghanistan, scatta la rappresaglia contro la resistenza e sembra aver inizio la vendetta contro i ribelli. Il gruppo che ha di nuovo in mano il Paese dopo che le forze americane si sono ritirate, sta per rendere ufficiale il nuovo governo, ma la finta tranquillità dei toni non cela la repressione contro i ribelli. Infatti, è scattato l’attacco nel Pashir, come hanno annunciato gli stessi talebani, dicendo che centinaia di loro combattenti sono diretti verso questa zona dove ci sono i ribelli.

Vendetta contro i ribelli, talebani all’attacco del Pashir

Secondo quanto annunciato sul social dal gruppo talebano, è iniziata la vendetta contro i ribelli e i loro combattenti stanno viaggiando verso il Pashir per distruggerli. L’intenzione è quello di sottomettere lo Stato del Panshir e metterlo sotto controllo visto che le autorità locali non hanno acconsentito a farlo con modi pacifici. Pare che i talebani stanno sequestrando i figli di coloro che fanno parte della resistenza organizzata nelle valli e nelle montagne a nord di Kabul. Lo hanno riferito quattro funzionari, Abdul Ahmad Dadgar, leader della rivolta, Khair Mohammad Khairkhwa, ex capo dell’intelligence nella provincia di Balkh e altri due funzionari che hanno scelto di rimanere anonimi.

I talebani avevano dato 4 ore di ultimatum

Da quanto si apprende i talebani rapiscono i bambini e bruciano le case. L’obiettivo dell’Emirato islamico è quello di stroncare la resistenza organizzata che combatte sotto il nome di “Rivolta del popolo”.  Le rivolte sono scoppiate nella provincia di Baghlan, a nord di Kabul, dove i militanti della resistenza hanno occupato tre distretti intorno alla Valle di Andarab. Proprio nel nord dell’Afghanistan è concentrata l’ultima sacca della resistenza ai militanti islamici, e dall’account Twitter di Panshir Provinc arrivano aggiornamenti secondo cui i Talebani hanno 4 ore di ultimatum per la resa. Trascorso il tempo è scattata la rappresaglia.

Exit mobile version