Regno Unito, bambino di 9 anni muore colpito da un fulmine

Il bambino di 9 anni si chiamava Jordan Banks e il fulmine lo ha colpito mentre giocava a calcio

Jordan Banks bambino di 9 anni morto per un fulmine

Ha commosso tutti la storia di Jordan Banks, il bambino di 9 anni morto colpito da un fulmine mentre giocava a calcio. La vicenda è accaduta nel Regno Unito, mentre il piccolo stava svolgendo una sessione d’allenamento di calcio a Blackpool. Il tragico evento risale a martedì scorso, 11 maggio, quando Jordan aveva deciso di allenarsi nonostante il brutto tempo. Erano le ore 17:00 del pomeriggio, e mentre il bambino era insieme ai compagni nel campo sito nella zona di Common Edge Road di Blackpool, durante un temporale, un fulmine lo ha colpito e ucciso. Il fulmine era caduto vicino alla porta di calcio, nel momento in cui Jordan stava passando.

Gli organi del bambino di 9 anni donati a tre bimbi

Inutile è stata la corsa in ospedale, il bambino di 9 anni era morto a causa della violenta scarica del fulmine che si era abbattuto su di lui. In seguito all’accaduto, i genitori di Jordan hanno deciso di autorizzare l’espianto degli organi del figlio, e grazie a lui altri tre bambini potranno continuare a vivere. I genitori di Banks hanno detto che il figlio era un bambino generoso, era molto altruista e anche lui avrebbe sicuramente voluto così. Il piccolo era un bambino dal cuore d’oro e sognava di diventare un calciatore  del Liverpool, la sua squadra del cuore.

Il Liverpool omaggia Jordan

La commovente storia del bambino di 9 anni era sta facendo il giro del mondo. Il Liverpool, toccato dall’altruismo di questo bambino e anche dal gesto della famiglia, ha voluto rendergli omaggio scendendo in campo prima della partita contro il Manchester United con indosso una maglietta col numero 7 e il nome di Jordan. La maglia era quella dei Clifton Rangers di Blackpool, la squadra dei pulcini dove giocava Jordan. Il gesto simbolico del Liverpool ha voluto ricordare questo bambino appassionato del calcio scomparso troppo presto, ancora prima di poter assaporare le gioie della vita.