Scozia: i conservatori non porteranno la Scozia fuori dall’UE senza il nostro consenso

Gli indipendentisti della Scozia si battono contro il governo conservatore e ribadiscono che non vogliono uscire dall'Unione Europea.

0
204
Brexit

Un no totale ed assoluto è quello che hanno dato gli indipendentisti della Snp alla legge di ratifica che è stata presentata a Westminster da Boris Johnson sulla Brexit. Infatti, affermano che il premier conservatore non potrà in alcun modo portare fuori dall’Unione Europea la Scozia, senza avere prima il loro consenso.

Il capogruppo della Snp durante un intervento alla Camera dei Comuni ha rivendicato nuovamente la necessità di un referendum per rendere la Scozia libera e indipendente.

Secondo Blackford (capogruppo Snp) non concedere questa possibilità è antidemocratico, inoltre denuncia la Brexit come una manovra dannosa, e la legge che è stata fatta per la ratifica “tossica” e così accusa il primo ministro di non aver offerto alla Scozia nessun rispetto.

Infierendo sempre di più ha affermato anche che “Lo sappiamo che ai Tory non è mai importato nulla della Scozia” e aggiunto che il Galles e l’Inghilterra hanno votato per la Brexit e quindi dovranno essere queste due a uscire dall’Unione Europea, senza la Scozia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui