Questa mattina è arrivato l’annuncio da parte dell’Isis di avere ucciso un “crociato italiano”. Si tratta dell’italiano Lorenzo Orsetti di 33 anni, fiorentino che combatteva per i curdi.

Qualche giorno fa, l’Isis aveva comunicato che avrebbe compiuto un’azione come vendetta per la strage in Nuova Zelanda a Christchurch.

L’Isis ha pubblicato la foto dei documenti di Lorenzo, chiamato Tekoser-il lottatore, dichiarando di averlo ucciso in battaglia a Baghuz, in Siria, durante un’imboscata.

I genitori di Lorenzo sono sconvolti e la madre vuole sapere cosa è accaduto. La notizia è stata confermata da fonti di sicurezza italiane e l’immagine del suo cadavere è apparsa sui social network da Aamaq, piattaforma di notizie legata all’Isis.

Lorenzo Orsetti, recentemente era stato intervistato da media italiani come un combattente volontario italiano a fianco dei curdi contro l’Isis.

Il padre di Lorenzo racconta che il figlio non si faceva sentire da ieri e la preoccupazione stava crescendo, fino a quando hanno appreso la tragica notizia direttamente dal telegiornale.