Via della Seta, il porto di Taranto nell’interesse della Cina

L'accordo che coinvolge i porti di Genova e Trieste nell'interesse della Cina potrebbe portare con se anche il porto di Taranto.

0
397
Via della Seta, il porto di Taranto nell'interesse della Cina
Ponte girevole di Taranto, Puglia. Riconoscimento editoriale: maserrac / Shutterstock.com

TARANTO: In questi giorni una delle tematiche più importanti e di cui spesso si discute è la Via della Seta che in un certo senso apre le porte del commercio.

Sono certamente coinvolti il porto di Genova e quello di Trieste e molto probabilmente lo sarà anche quello di Taranto.

Il senatore tarantino del Movimento Cinque Stelle, Mario Turco dichiara che l’ipotesi di un accordo è quasi certezza e potrebbe anche interessare molti altri porti italiani soprattutto per tutte quelle zone che potrebbero portare ad una crescita economica essendo zone economiche speciali.

La Cina in questo momento è molto interessata a Taranto ed a tutto il territorio ionico con particolare attenzione alla Basilicata.

Ad ogni modo il porto di Taranto protagonista di ristrutturazione a lavori edili recenti è un tassello fondamentale per la riconversione economica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui