Vintage Computer Festival a Roma

Dal 27 al 28 aprile un'esposizione che narra l' evoluzione tecnologica del Pc.

0
219
A Roma organizzato il Vintage Computer Festival
Riconoscimento editoriale: Rama e Musée Bolo / Commons.Wikimedia.org.

ROMA – Nel Complesso Ex Cartiera Latina, in Via Appia Antica, appuntamento con un’esposizione molto particolare del mondo tecnologico, per andare a rispolverare i vecchi computer ancora funzionanti dal primo all’ultimo.

Sarà un percorso molto stimolante, soprattutto per le nuove generazioni che potranno rendersi maggiormente conto di quanti passi avanti sono stati compiuti in questi ultimi decenni.

Il festival è stato organizzato a Roma dal Vintage Computer Club Italia che è membro della Vintage Computer Federation Usa. Ha come obiettivo proprio la conoscenza, a livello nazionale, della storia dei personal computer.

Il 27 e 28 aprile saranno esposti i computer a partire dal primo, l’Olivetti Programma 101 del 1965. Si potrà scoprire l’Altair 8800 che è stato il primo computer maneggevole a basso costo, risalente al 1975.

Gli appassionati di computer, ma anche quelli che ogni giorno restano incollati alla scrivania, devono per due giorni, venire a Roma per imparare a conoscere l’evoluzione tecnologica che è stata compiuta in questi anni.

Si potranno provare tanti esemplari d’epoca perfettamente funzionanti che risalgono agli anni ’60 e fino al 1990.

Si trova l’Imsai 8080, il computer di War Games e l’Osborne 1, il primo computer portatile.
I più anziani riconosceranno sicuramente l’Ibm, l’Apple Lisa e il Macintosh e ancora il Commodore Vic20 e 64, Sinclair Spectrum, Atari, Amstrad. Ricordate anche i MSX.

Durante l’interessante percorso nella storia del computer, si terranno incontri e workshop.
Interverrà la pioniera della didattica digitale, l’americana Liza Loop. E’ famosa per l’introduzione del computer nelle scuole e di cui oggi non si può davvero fare a meno.

Oggi con il computer si studiano le lingue, si fanno progetti di architettura, si studia matematica e si viaggia.

Liza Loop è autrice di libri e manuali d’informatica. Nel 1975 ha creato a San Francisco i primi due centri di computer aperti al pubblico. Oggi il computer lo troviamo dappertutto, nei musei e in biblioteca, ma non è sempre stato così.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui