Museo archeologico di Taranto (MArTA): reperti, come raggiungerlo e orari

Il Museo Archeologico nazionale di Taranto è uno dei più importanti centri culturali e museali della città. Scopriamo insieme le sue collezioni e il pregio dei suoi manufatti.

MArTA, Taranto
MArTA - Taranto - Riconoscimento editoriale: Massimo Todaro / Shutterstock.com

TARANTOIl MArTA (Museo archeologico nazionale di Taranto) ha un’importanza storica e artistica a livello internazionale, infatti questo ospita tra le più grandi collezioni di opere, sculture e manufatti risalenti al periodo della Magna Grecia, tra i più importanti non possiamo che citare gli Ori di Taranto. Il museo negli anni accoglie sempre più visitatori, proprio per la sua preziosa collezione e i reperti della sezione greca e romana.

Le opere e i reperti del MArTA – Museo Archeologico Nazionale di Taranto

Le opere che risalgono al periodo greco e romano sono tra le principali attrazioni del MArTA, queste sono disposte in base al tipo di materiale utilizzato per realizzarle. Infatti troviamo la sezione dedicata alle sculture in marmo, le ceramiche trovate nella necropoli, le sculture realizzate in pietra tenera, le tombe monumentali e le oreficerie.

Nelle sale dedicate alle sculture marmoree si trovano principalmente quelle risalenti al periodo ellenistico, tra queste troviamo figure realizzate con un pregiato marmo bianco che proviene dalle cave dell’Isola di Paros.

In un altra sala, sono molto interessanti anche l’esposizione degli epigrafi, mosaici e sculture che provengono da edifici privati e pubblici, tra le quali è possibile ammirare le bellissime teste realizzate in pietra di carparo che risalgono al periodo romano.

Il percorso museale continua con le ceramiche, queste provengono dalla necropoli e presentano un’esposizione cronologica che parte dalla fondazione di Taranto sino all’epoca arcaica. Tra queste figure troviamo ceramiche sia corinzie sia precedenti al periodo corinzio, realizzate nella città di Corinto e successivamente esportate per la realizzazione di corredi funerari.

Di rilievo anche la collezione degli oggetti d’oro che partono dall’epoca arcaica sino a raggiungere quella bizantina. All’interno di questa collezione si trovano esemplari prestigiosi e con una fattura straordinaria.

Tra i vari reperti esposti alcuni dei più importanti sono sicuramente:

  • La Statua acefala di divinità femminile
  • La Testa di Herakles
  • La statua votiva ad Atena
  • Il Zeus di Ugento in bronzo
  • La Testa di Afrodite
  • Il Bronzetto di un cavallo
  • Kylix con la maschera Gorgone
  • Kylix del Pittore dei Pesci
  • I gioielli come: coroncine, il diadema e gli orecchini con tre pendenti
  • La Tomba dell’Atleta

Museo Archeologico Nazionale di Taranto: dove si trova

Il MArTA è situato in Corso Umberto I n. 42. Questo museo fondato nell’anno 1887, nella sede dell’ex convento di San Pasquale di Baylon che invece vide la sua costruzione durante il XVIII secolo.

Orari di apertura e prezzo del biglietto

Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto è aperto dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 19,30. Le domeniche e tutte le festività non Open Day il Museo è aperto dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30.

Le giornate Open Day prevedono un ingresso gratuito queste sono: le prime domeniche dei mesi di gennaio, febbraio, marzo, ottobre, novembre e dicembre.

Il prezzo del biglietto nelle giornate normali il costo è pari a 8 euro. Durante gli Open Day è gratuito.

L’ingresso è completamente gratuito sino ai 18 anni. Mentre per i ragazzi dai 18 ai 25 anni l’ingresso al museo prevede un costo di due euro.