TARANTO – Sito nel centro storico di Taranto, nel palazzo settecentesco Pantaleo, il Museo Etnografico “Alfredo Majorano” offre un percorso che presenta varie testimonianze dedicate alle tradizioni popolari e alla cultura di Taranto e della relativa provincia, raccolte dallo studioso novecentesco Alfredo Majorano e da sua moglie Elena Spinelli.

Il percorso museale e la collezione del Museo Etnografico A.Majorano

A partire dal 1978, gran parte del patrimonio di questo museo fu donato dallo stesso Alfredo Majorano, dopo la sua morte i restanti cimeli furono donati al Comune di Taranto dalla vedova Elena Spinelli.

La collezione presenta come leit motiv la ritualità religiosa e magica di Taranto e provincia, tra i vari oggetti presenti si trova molto patrimonio immateriale come le registrazioni dal vivo della pizzica, effettuate dallo stesso Majorano durante gli anni cinquanta. Molte le testimonianze anche sul tarantismo e sugli studi dell’etnologo De Maritino Ernesto. 

La collezione abbonda però di materiali che servono a ricostruire e documentare la vita tradizionale della provincia e città di Taranto. Qui ci si può addentrare alla scoperta del mondo delle festività e della vita associativa locale.

Il percorso espositivo all’interno del museo prevede: una sala che riproduce documenti che riprendono la location di paesaggi e ambienti; sale delle ceramiche; sala degli ex-voto e dei presepi; sala dei giocattoli festivi e dei giochi; sala degli studi di Alfredo Majorano; sala degli attrezzi dedicati alla pesca e all’agricoltura; sala delle cerimonie dei pani; dei dolci rituali e delle cerimonie processionali; cucina, scuderie.

Prezzo del biglietto per il Museo Etnografico A.Majorano

Il prezzo del biglietto prevede un costo di 2 euro per quello intero. Mentre per chi ha meno di 18 anni o più di 70 anni il biglietto ridotto ha un costo di 1,50 euro. Per i bambini al di sotto dei 6 anni e per gli accompagnatori dei portatori di handicap l’ingresso è gratuito.

Orari di apertura del Museo Etnografico A.Majorano

Il museo è aperto dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 21.00 ogni prima domenica del mese. Durante la settimana dal lunedì al sabato il museo è aperto dalle 09.00 alle 13.00, le visite pomeridiane possono essere richieste su prenotazione.