TARANTO – I Carabinieri di Taranto hanno verificato il corretto funzionamento dei contatori dell’energia elettrica in collaborazione con l’Enel sia presso i comuni esercizi che presso le abitazioni private. I consumi facevano sospettare manomissioni degli apparecchi, ipotesi che a seguito dei controlli è stata confermata.

16 persone sono state denunciate a piede libero, di questi residenti ben 5 sono stati sottoposti agli arresti domiciliari per motivi che si vanno ad aggiungere al reato di furto aggravato continuato.

I soggetti denunciati avevano provveduto ad allacci abusivi alla rete elettrica utilizzando gli stessi cavi di cui disponevano. Gli accertamenti continueranno altrove anche nei prossimi giorni.