Home Notizie Agricoltura CIA Puglia: l’agricoltura il comparto primario nel mondo del lavoro pugliese

CIA Puglia: l’agricoltura il comparto primario nel mondo del lavoro pugliese

Il comparto agricolo è quello che da il maggior numero di posti di lavoro. CIA Puglia: difendere e far crescere il settore, per creare sempre più impiego.

CIA Puglia

PUGLIA L’agricoltura è il comparto primario che traina il mondo del lavoro pugliese, i lavoratori agricoli infatti sono l’11,9% del totale. Le imprese agricole pugliesi danno più lavoro dell’Ex Ilva, della Fiat e di altre imprese e multinazionali pugliesi. I dati elaborati il 31 marzo del 2021 dall’Osservatorio Economico di Davide Stasi sono stati resi noti in occasione della Festa del 1 maggio da CIA Agricoltori Italiani.

CIA Puglia: l’agricoltura pugliese un settore che produce lavoro

Il settore agricolo non si ferma mai, in quanto impone un ciclo continuo che non si può fermare nemmeno il primo maggio. Raffaele Carrabba, Presidente di CIA Puglia ha sottolineato come la festa dei lavoratori sia un momento che impone delle riflessioni che rifuggano ipocrisie e retorica. La gran parte delle imprese agricole pugliesi produce lavoro, rispetta le regole, i diritti delle donne e degli uomini che lavorano con gli imprenditori del settore.

Taranto e provincia: oltre 15 mila persone impiegate in campo agricolo

L’agricoltura è un settore in grande crescita, con una quota di giovani e donne impiegati buona, ma che può ancora crescere. Nel Tarantino sono attive ben 10.456 imprese che danno un lavoro stabile a oltre 15 mila persone. Bari e BAT insieme sono al secondo posto con 26 mila imprese agricole e ben 37 mila addetti impiegati. Foggia da sola detiene il primato con un totale di 25 mila imprese attive e 36 mila dipendenti nel settore.

Agricoltura: patrimonio da difendere e da far crescere

L’agricoltura dà lavoro a ben 112 mila persone. Per questo motivo, il Presidente Raffaele Carrabba sottolinea come: l’agricoltura sia un patrimonio economico, occupazionale e culturale della Puglia, bisogna difenderlo e andarne orgogliosi, sostenerlo e farlo crescere per creare sempre più posti di lavoro.

Exit mobile version