Coldiretti Puglia: danni pari a 300 milioni di euro per colpa delle agromafie

Il danno causato dalle agromafie in Puglia ammonta a 300 milioni di euro. Questa è la denuncia fatta alla conferenza regionale con l'Autorità di Pubblica Sicurezza.

0
208
Coldiretti Puglia

TARANTO Coldiretti Puglia durante la conferenza della Regione con le Autorità di Pubblica Sicurezza, ha affermato che i danni per l’agricoltura e nei campi a causa delle agromafie è pari a 300 milioni d’euro. 

Secondo quanto affermato dal presidente Savino Muraglia di Coldiretti Puglia: l’agroalimentare è una delle aree prioritarie d’investimento della malavita, che sono in grado di infiltrarsi capillarmente all’interno della società.

La mafia e la criminalità organizzata, inoltre, approfittano della crisi a livello economico, penetrano nell’economia legale, ricattano gli agricoltori con l’usura, e acquistano in modo diretto o indiretto le strutture economiche.

Per l’infiltrazione criminale in campo agricolo, la Puglia è al terzo posto a livello nazionale. Secondo i dati rivelati da Coldiretti emerge come le agromafie siano cresciute sempre di più. Nello specifico si è vista un accrescimento della mafia agricola dell’1,30% a Taranto, dell’1,39%, dell’1,27% a Barletta-Andria-Trani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui