Coldiretti Taranto: allarme siccità nei campi

La Coldiretti denuncia la mancanza di acqua nella provincia di Taranto. Un rischio di siccità che porta le colture a morire e seccare.

0
59
Coldiretti Puglia

TARANTO – La Coldiretti di Taranto lancia l’allarme siccità. Secondo le stime mancherebbero in campo agricolo fino a 90 milioni mq d’acqua.

Con un sistema d’erogazione d’acqua che in tutta la provincia di Taranto è praticamente a singhiozzo, costringendo così a coltivare i campi a secco e mettendo a rischio colture come gli ortaggi, gli oliveti, i melograni ecc..

La Coldiretti segnala che non solo c’è una grande mancanza d’acqua ma che questa situazione è peggiorata dalla Diga di San Giuliano in Basilicata da dove non arrivano sempre tutti i 1000 litri d’acqua che dovrebbero raggiungere gli agricoltori.

Alfonso Cavallo, presidente della Coldiretti Taranto afferma: stiamo vivendo un periodo di siccità sempre più prolungato, con il razionamento dell’acqua e poche possibilità d’irrigazione, che portano i campi a seccare e le varie colture a morire.

Bisogna pianificare il “bene acqua” con un piano infrastrutturale migliore che permetta anche la raccolta dell’acqua piovana perduta. In Puglia le aree che al momento sono a rischio desertificazione sono pari al 57%.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui