Fotovoltaico in Puglia rischio agricoltura?

I terreni necessari per realizzare i mega impianti fotovoltaici rischiano di penalizzare l'agricoltura salentina

0
137
fotovoltaico
Riconoscimento editoriale: succo / Pixabay.com

LECCEFotovoltaico metterebbe a rischio agricoltura in Puglia? A dirlo è il consigliere del M5S Cristian Casili, che ha così spiegato la situazione in Regione Puglia.

“Il Salento rischia di perdere altri 100 ettari di terreni agricoli a causa dell’installazione di mega parchi fotovoltaici. Un danno irreversibile dal punto di vista paesaggistico e turistico. (…) voglio sottolineare che le linee guida di cui la Regione Puglia si è dotata, attraverso il piano paesaggistico, escludono la trasformazione di suoli agricoli per mega impianti fotovoltaici”.

Quindi, mettere a disposizione i terreni per le fonti rinnovabili mette in realtà a rischio gli imprenditori agricoli della Regione.

In più, secondo il consigliere, le zone sarebbero le stesse dove ha colpito la Xylella Fastidiosa. Infatti, le località interessate sarebbero:

  • Corigliano d’Otranto;
  • Guagnano;
  • Copertino;
  • Nardò;
  • Porto Cesareo;
  • Galatina.

Questo non significa che non si devono usare le fonti rinnovabili come il fotovoltaico in regione Puglia, anzi. Il problema è il “dove”. Infatti, per tutelare l’agricoltura, l’acqua e il territorio, forse gli impianti si potrebbero fare altrove, almeno secondo Casili.

Infatti, in Puglia ci può essere spazio anche per gli impianti di questo tipo, visto che il clima è caldo e sereno per gran parte dell’anno. Quindi, è bene anche sfruttare questa opportunità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui