Grandine a Taranto: meteo killer. Rovinate frutta e verdura.

Il maltempo dei giorni scorsi ha portato i suoi effetti negativi principalmente sui campi la grandine a Taranto e provincia un effetto disastroso per le aziende agricole. 

0
63
grandine taranto

TARANTO – La grandine a Taranto e provincia, con chicchi di ghiaccio grandi quasi come albicocche, ha portare i campi ad allagarsi, gli ulivi a spezzarsi, l’erba dei pascoli e gli alberi di frutta e verdura a rovinarsi, perdendo così un anno di lavoro.

Questo è quanto emerso dalla Coldiretti Puglia, sugli effetti che la tempesta estiva ha avuto sulle campagne del tarantino. Il 2020 è stato già un anno molto difficile per la nostra agricoltura, tra i danni del Covid-19, il maltempo, le grandinate, le gelate e le trombe d’aria, hanno compromesso i raccolti in modo grave.

La tempesta estiva conferma che il clima si sta tropicalizzando, con una frequenza elevata di eventi estremi e violenti. L’agricoltura è un’attività economica che sta soffrendo più di tutte questa situazione.

A Massafra, ma anche a Castellaneta, Manduria, Martina Franca, Avetrana, e altri comuni della provincia di Taranto ha portato ad un’onda di maltempo che ha provocato danni anche su vigneti, agrumi e ulivi. Uno scenario “apocalittico” lamenta Alfonso Cavallo il Presidenti della Coldiretti Taranto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui