TARANTO – Dopo i casi di Xylella nel tarantino, la CIA Puglia richiede a tutti i candidati senza specificare una lista o un partito politico, di sostenere una volta eletti le ragioni e i bisogni degli agricoltori.

Negli ultimi anni infatti, proprio gli agricoltori sono stati bistrattati dalla burocrazia e anche dai mercati esteri sempre più competitivi. Infine, da non dimenticare i disagi causati dalle calamità naturali, come le recenti grandinate, i problemi della Xylella e la fitopatia.

L’europa svolge un ruolo molto importante e non può esimersi dalle responsabilità per i mancati controlli fitosanitari alle frontiere che hanno portato all’ingresso del batterio della Xylella sul territorio pugliese. Per questo motivo la CIA Puglia si rivolge a tutti i candidati alle europee e spera che s’impegnino nel supportare gli agricoltori della zona.