Lupi in Puglia minacciano il bestiame: l’allarme di Coldiretti

I lupi in Puglia preoccupano gli allevatori della Regione e Coldiretti Puglia lancia l’allarme. Si richiede quindi un piano nazionale a tutela degli agricoltori.

lupi in puglia

I lupi in Puglia preoccupano agricoltori e allevatori. Il bestiame e le pecore sono a rischio e Coldiretti Puglia lancia l’allarme. Nelle Murge sono state trovate numerose pecore ferite e prive di vita. Dall’associazione fanno sapere che il lupo sembra non essere più l’animale in pericolo come qualche anno fa, lo dicono i numeri. Da qui la necessità di “definire un piano nazionale che guardi a quello che hanno fatto gli altri Paesi UE come Francia e Svizzera per la difesa dal lupo degli agricoltori e degli animali allevati”. Un appello rivolto direttamente alle istituzioni.

Lupi in Puglia: l’allarme di Coldiretti

Il presidente di Coldiretti Puglia Savino Muraglia ha dichiarato che nelle campagne “ci sono più animali selvatici tra lupi, cinghiali e cani inselvatichiti che lavoratori agricoli”, mentre la situazione è “drammatica in tutta la regione”, con la moltiplicazione dei lupi nell’ultimo decennio e i pascoli che sono sempre a rischio. “In Puglia sono enormi le perdite registrate in campagna a causa della fauna selvatica, con un danno pari a oltre 14 milioni di euro”, prosegue Muraglia.

Risultano pertanto necessarie le “misure di contenimento per non lasciar morire i pascoli e costringere alla fuga migliaia di famiglie che da generazioni popolano le aree rurali più difficili dove l’allevamento è l’attività principale”.