Pac agricola novità dalla sede di Bruxelles

0
211
pac
Riconoscimento editoriale: Marco Mazzucotelli / Pixabay.com

BRUXELLES Pac agricola : l’attuale programma ottiene una proroga fino al 31 dicembre 2022. L’annuncio ufficiale per gli imprenditori agricoli arriva da Bruxelles, dove si gestiscono i fondi europei destinati all’agricoltura e non solo.

Le trattative per questa decisione tra Parlamento europeo e Consiglio Ue sono state lunghe, ma alla fine è arrivata la decisione della proroga. In più, la decisione comporta delle importanti certezze per gli imprenditori:

  • le stesse regole certe valide fino a questo momento lo restano fino al 2022;
  • le Regioni come la Puglia non avranno più problemi di proroghe per il Psr. Nel caso specifico, la Regione potrà risolvere i problemi di graduatoria legati alle sentenze del Tar;
  • il rischio si abbassa dal 30% al 20%. Quindi, se ci sono delle perdite, basteranno “meno” danni per accedere ai fondi.

Infatti, c’è la proroga al 2022 anche per apicoltura e l’ortofrutta. Infine, lo slittamemto riguarda anche i diritti sugli impianti a vite, quindi sul settore del vino.

Quindi, l’unica novità, fondamentale per il territorio pugliese, riguarda l’olio. Infatti, da Bruxelles informano che ora i singoli Paesi possono definire delle regole per il mercato. Così, il prodotto e la sua qualità sono garantiti. Quindi, si potranno inserire regole come quelle che si applicano ai vini nostrani.

Qual è la novità più importante per la Pac agricola? Arrivano più fondi. + 10,7 miliardi di euro in questa fase, dal 2021 al 2027. Il totale sarà quindi di 380,8 miliardi di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui