TARANTO Dopo l’avvio delle comunicazioni la scorsa settimana, l’amministrazione comunale e le associazioni si incontrano nuovamente al fine di approfondire i vari temi, già trattati in precedenza.

L’assessore Cataldino afferma che: se si tiene presente la maglia produttiva del Mar Piccolo sino allo stralcio del Piano delle Coste, l’amministrazione si renderà disponibile a emettere nuovi 16 bandi al fine di attivare le concessioni in mare e di conseguenza prorogare le concessioni, in caso di richiesta.

Al momento, si attende la delibera da parte della Regione, per la classificazione A, in quanto si pensi sia necessario ridefinire un’area del Mar Grande per contrastare anche la moria di cozze, quando la temperatura dell’acqua inizia ad essere troppo elevata.

In questo clima di collaborazione, si stanno stabilendo le varie azioni da intraprendere, al fine di definire una filiera che sia efficace e permetta di affermare il mercato della cozza tarantina con un marchio di qualità riconoscibile in tutto il mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui