Uila Puglia: domande regolarizzazione agricola sotto le stime

UILA Puglia afferma che le domande per la regolarizzazione nei campi siano al di sotto delle stime e chiede una legge per le calamità naturali.

0
77
la UILA Puglia le domande regolarizzazione agricola

Secondo la UILA Puglia le domande regolarizzazione agricola sono al di sotto delle stime effettuate. In tutta la Puglia sono solo 2871 le domande presentate entro il termine del 15 agosto. I numeri rispecchiano, secondo il segretario Pietro Buongiorno, una legge non efficace e limitante.

I numeri hanno confermato le perplessità iniziali espresse sulla norma e sul suo orientamento. Il primo limite è stato porre nelle mani dei datori di lavoro la possibilità di richiesta della regolarizzazione. Inoltre sono stati esclusi tutti i cittadini stranieri con permesso di soggiorno scaduto oltre la data del 31 ottobre del 2019.

Infine, UILA aveva chiesto che venisse effettuata un’autocertificazione da parte dell’azienda con tutti i lavoratori e addetti impiegati con il quale sussistesse un rapporto regolare. Adesso per UILA la priorità in Puglia è effettuare una legge sulle calamità naturali.

Solo invertendo la rotta ed evitando una contrazione preoccupante del numero di giornate nelle campagne è possibile far fronte nei prossimi anni ad una possibile emergenza occupazionale e sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui