Xylella Fastidiosa: l’Unione Europea pronta ad approvare nuovo regolamento

Durante la prossima seduta del Comitato Fitosanitario a Bruxelles si discuterà del nuovo testo per il contrasto della Xylella Fastidiosa nei paesi membri. 

0
168
xylella Puglia

Lunedì 13 e martedì 14 si terrà a Bruxelles la seduta da parte del Comitato Fitosanitario Permanente. Durante questa verrà discusso il nuovo testo, già elaborato i mesi scorsi, dedicato al contrasto della Xylella Fastidiosa in tutti i paesi dell’Unione Europea. Verranno valutati, inoltre, anche altri spunti che sono stati ricevuti mediante consultazione pubblica avvenuta il 7 luglio.

Rimane un punto fermo l’abbattimento delle piante in modo immediato, al fine di sottrarle all’azione di quei veicoli del virus della Xylella. Ci saranno comunque alcune modifiche come la riduzione dei metri di taglio delle piante infette che passerà a 50 anziché a 100.

Inoltre, verranno rivisti anche i criteri per l’eliminazione dei vari focolai, con proposta di dimezzamento dell’ampiezza della zona cuscinetto che passa a 5 km, in aree gestite come la Puglia. Anche la zona d’intervento passa da 20 a 5 km.

Il sottosegretario delle Politiche Agricole, Giuseppe L’Abbate ha riferito che: questa è una novità per la commercializzazione, grazie alla modifica che prende in considerazione solo le piante ospiti caratteristiche di ognuna delle arie infette.

Inoltre, le restrizioni alla movimentazione e commercializzazione delle piante sono applicate solo a quelle specie vegetali ospiti della subspecie nell’area delimitata. Ci siamo molto battuti per la tutela dei vivaisti, che loro malgrado hanno subito delle forti penalizzazioni senza essere artefici di nulla. Con il nuovo regolamento speriamo di risolvere questi aspetti, compresa l’eliminazione dei buffer di 100 metri liberi da piante infette.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui