TARANTO – La Procura ha ordinato lo spegnimento dell’altoforno due, questa decisione è stata presa dopo che il gup Pompeo Carriere ha definitivamente respinto la richiesta per il dissequestro.

Infatti, quella zona non sicura per gli operai ha portato alla morte, nel 2015, dell’operaio Alessandro Morricella.

Dopo l’incidente, la procura poi ha richiesto alla società di attuare ben 7 prescrizioni, ma l’azienda alla fine ne ha adottate solo 2 pienamente.

Per questo motivo oggi la Procura chiede la chiusura dell’Altoforno 2. Per effettuare quest’operazione ArcelorMittal ha dichiarato che si avvarrà di un soggetto terzo ossia la Paul Wurth per lo svolgimento delle attività di spegnimento dell’impianto.