LEPORANO – Non sarà realizzato un secondo centro di raccolta di rifiuti nell’ex Batteria Cattaneo nel litorale Gandolfo.

Il vice prefetto vicario Mario Volpe ha cancellato la decisione della scorsa estate dall’allora giunta comunale con in testa l’ex sindaco Angelo D’Abramo.

La disposizione riguardava la costruzione di un secondo centro comunale per la raccolta dei rifiuti da realizzarsi nell’area comunale denominata Ex Batteria Cattaneo nel litorale Gandolfo.

Sicuramente la revoca di quel provvedimento, farà molto piacere ai componenti di un comitato creato a tutela dell’oasi.

Si tratta di una litoranea jonica molto bella e sicuramente ottima come attrattore turistico.

E’ importante sottolineare che, il dirigente del servizio comunale dei lavori pubblici, Roberto Ariani, ha affermato che l’impossibilità di realizzare un’isola ecologica deriva urbanisticamente dal fatto che la zona in questione, in relazione al vigente Piano Regolatore comunale ha dei vincoli urbanistici e idrogeologici e rientra tra le “Componenti Culturali Insediative” del Pprt pugliese.

Certo è che fino al 2021 quest’area jonica così apprezzata da turisti e cittadini non correrà nessun rischio.