Nuovo ricorso alla CEDU per le emissioni di ArcelorMittal a Taranto

Le emissioni dell'ex stabilimento Ilva sono ancora frutto di discussione e sopratutto di ricordi. Infatti, c'è un nuovo ricorso alla CEDU per le emissioni.

0
62
Taranto, ArcelorMittal, ilva

TARANTO – Un gruppo di cittadini della città di Taranto ha scelto di presentare mediante lo studio legale Saccucci Internazionale di Roma, un ricorso contro l’Italia alla Corte dei diritti dell’Uomo Europea, ossia alla CEDU di Strasburgo in merito agli effetti dell’emissioni dello stabilimento dell’ex Ilva di Taranto.

Secondo quanto spiegato dall’ex consigliere comunale Melle, chiediamo al governo una spiegazione sulla violazione di alcuni diritti costituzionali importanti quali: il diritto alla vita (art.2), diritto al godimento della vita familiare e privata (art.3), diritto a un ricorso effettivo (art. 13).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui