Home Notizie Ambiente Progetto di educazione ambientale ed alimentare della scuola “Collodi” di Maruggio

Progetto di educazione ambientale ed alimentare della scuola “Collodi” di Maruggio

Presso la scuola è stato piantato un orto didattico direttamente dai piccoli alunni.

Progetto di educazione ambientale ed alimentare a Maruggio
IC Collodi di Maruggo. Riconoscimento Editoriale: Pagina Facebook / Gianfranco Cipriani

MARUGGIO – Iniziativa ambientale rivolta alla scuola e organizzata dal comune in collaborazione con Legambiente. Il Progetto didattico-esperienziale di educazione ambientale ed alimentare è stato avviato presso la scuola dell’infanzia “Collodi”.

Ritorna anche quest’anno l’interessante iniziativa che si rivolge ai piccoli alunni della scuola. Sono stati gli attivisti della sezione di Maruggio di Legambiente ad effettuare la piantumazione autunnale presso l’orto didattico insieme ai piccoli alunni dell’Istituto Comprensivo “De Bene”.

Il progetto è il risultato di una stretta collaborazione tra il comune, Legambiente e la scuola. Idea stimolante per i più piccoli che hanno avuto modo di fare un’esperienza nuova, toccando la terra con le loro mani e imparare da dove arriva il cibo che ogni giorno trovano a tavola.

Progetto di educazione ambientale con materiali di riciclo

Per la realizzazione di questa iniziativa, sono stati utilizzati materiale di riciclo. Un modo intelligente per far capire ai bambini l’importanza di riutilizzare le cose nel rispetto dell’ambiente. 

Sono state realizzate delle fioriere con delle pedane inutilizzate e poi i piccoli alunni si sono dedicati alla piantumazione di ortaggi del periodo autunnale.

Gianfranco Cipirani, presidente di Legambiente, ha spiegato che grazie alla buona volontà di molti volontari sono state realizzate le fioriere ecosostenibili ridipinte di colori diversi, per ogni gruppo di bambini appartenenti alle diverse fasce d’età. I bambini sono stati aiutati dai volontari.

Il Presidente di Legambiente ha sottolineato l’utilità dell’orto a scuola, per i piccoli alunni, in quanto ricevono stimoli utili per il rispetto all’ambiente e la comprensione dell’origine degli alimenti che ogni giorno vengono messi a tavola.

Per loro è molto gratificante, vedere come crescere la piantina o vederne nascere una ex novo dove avevano messo solo un seme.

E’ anche un’occasione per gli alunni di socializzare e di lavorare in gruppo. Imparano il rispetto e a prendersi cura di qualcosa.

Lo stimolante progetto didattico proseguirà nel corso di tutto l’anno scolastico.

Exit mobile version