MASSAFRA – L’ambiente, al centro dell’importante incontro che si è tenuto presso l’elegante location di Villa Natia e impreziosito dalla presenza del commissario straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, Vera Corbelli.

Il tema dei lavori è stato aperto da Vito Semeraro, presidente del Rotary Club Massafra. Il suo intervento introduttivo ha aperto l’evento con la presentazione del commissario straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, nonché per l’attuazione dell’intervento di messa in sicurezza e gestione dei rifiuti pericoloso e radioattivi del deposito ex Cemerad di Statte.

“Taranto dalla crisi ambientale alla green economy, innovazione e sostenibilità per la città del futuro”.

Questo è stato il titolo del tema al centro della discussione del caminetto rotariano, al quale è intervenuta l’illustre relatrice.

L’ambiente è un tema a cui il Rotary Club tiene molto e l’incontro che ha trattato di questo  argomento oggi più che mai attuale, ha assunto un’importanza notevole grazie al prezioso intervento del Commissario straordinario Vera Corbelli che ha illustrato un quadro completo dello stato ambientale della città di Taranto e dei comuni limitrofi che rientrano nell’area di compromissione ambientale.

La presenza del commissario straordinario, ha consentito di ripercorrere la vicenda che ha visto Taranto protagonista al centro dell’inquinamento ambientale a partire dal 2012, quando partirono le prime misure urgenti in tema di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione delle aree ad elevata compromissione ambientale.

Una delle prime azioni messe in campo è la stipula di accordi con la Marina Militare e i Carabinieri, sempre attenti sul territorio, e con cui si possono attuare importanti strategie, per limitare i danni ambientali.