Home Notizie Ambiente Il Sindaco di Taranto firma tre ordinanze per un’ “Estate serena”

Il Sindaco di Taranto firma tre ordinanze per un’ “Estate serena”

In attesa di una normativa nazionale, scattano sulle spiagge alcuni divieti locali.

Ordinanze Polizia locale di Taranto per un'estate sicura
Riconoscimento Editoriale: Marek93 / Wikipedia.org

TARANTO – La direzione di Polizia Locale coordinata dal comandante Michele Matichecchia ha emesso tre ordinanze per garantire ai cittadini, ma anche ai turisti che vengono a godersi l’estate sul litorale jonico, delle vacanze serene e sicure.

Tutto è partito dalle segnalazioni dei cittadini e quindi analizzando le necessità e i problemi rilevati.

Il Sindaco Rinaldo Melucci ha firmato le tre ordinanze sindacali che costituiscono il fascicolo “Vacanze sicure” e assicurare così di trascorrere delle vacanze, a cittadini e turisti,  in un ambiente sereno, lontano da rumori e dal fumo delle sigarette per una convivenza civile.

Gianni Cataldino, assessore alla Polizia Locale, comunica che sono state definite delle norme destinate a garantire una migliore qualità della vita a tarantini e turisti.

In attesa di una normativa nazionale, scatta il divieto di fumo sulla battigia, nel tratto di spiaggia ampia 5 metri dalla linea di marea e nelle restanti zone della spiaggia.

Essendo vietato l’abbandono dei rifiuti, bisogna attrezzarsi di contenitori riutilizzabili o usa e getta per raccogliere i mozziconi e altri rifiuti di prodotti da fumo.

Le multe sono salate e vanno da 60,00 a 300,00 euro.

Le altre ordinanze riguardano i rumori e considerando che alcuni gestori di pubblici esercizi non rispettano le ore di riposo, la Polizia locale si è attrezzata di fonometro e avvalsa del supporto di un tecnico abilitato, sanzionando i trasgressori e disponendo la chiusura degli esercizi.

Nell’ordinanza è stato indicato che la musica potrà essere diffusa all’esterno dei locali nelle fasce orarie che vanno dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 19:00 alle 23:30, sempre nel rispetto dei livelli sonori.

Sempre per quando riguarda le emissioni sonore, sono state fissate regole per svolgere i lavori edili, giardinaggio e tutte le situazioni che possono arrecare disturbo alla quiete pubblica (giochi all’aperto, schiamazzi, fuochi d’artificio, sirene e impianti d’allarme).

Obiettivo delle norme che sono state emanate è quello di creare le condizioni di una convivenza civile sempre maggiore nella città di Taranto.

Exit mobile version