Taranto, Castello di Avetrana

Castello di Avetrana

Castello di Avetrana, coloro che vanno in visita in Puglia e si trovano nei pressi di Taranto non possono fare a meno di andare a visitarlo in tutta la sua straordinaria bellezza.

NEWSIl castello di Avetrana è un rudere che risale alla prima metà degli anni Ottanta, ha subito vari interventi di recupero restauro e conservazione, che hanno permesso oggi di mettere in mostra le sue antiche Torri. Queste ultime un tempo erano collegate alla cinta muraria. Poi nel tempo le cose sono cambiate anche perché alcune parti hanno ceduto e sono state abbattute essendo un pericolo.

Il Castello di Avetrana elementi di richiamo agli angioini

Il Castello di Avetrana sembra anche essere un grandioso luogo di cultura, perchè troviamo al suo interno la biblioteca ed il museo. Per quanto riguarda la storia vera e propria del castello dalla costruzione ad oggi, sappiamo ben poco. Per esempio è noto sia un insieme di strutture inizialmente utilizzate per esigenze militari, poi tornate utili per qualunque tipo di funzione.

Gli unici elementi di quel tempo sono le feritoie e le tracce di merlatura. Elementi di riferimento a quella quell’età anche se pochi. La rampa di accesso che è stata costruita più volte e ritoccata, ci racconta delle analogie con gli impianti degli angioini.

Torre, finestre e cappella della Madonna del Ponte, uno spettacolo da ammirare

Infine a fianco c’è la cappella della Madonna del Ponte, con la torre di Avetrana alta, stretta e merlata vulnerabile ai colpi delle bocche da fuoco. Oggi è sicuramente è un grandioso spettacolo, che i turisti non possono non ammirare sia per quanto riguarda gli esterni che per quanto riguarda gli interni. A proposito dei quali si trovano delle finestrelle in legno strette e stranamente esistenti soltanto ai piani superiori.

Ovviamente non è un luogo di divertimento e non vengono nemmeno organizzati eventi e spettacoli, rimane comunque uno dei posti pugliesi assolutamente da visitare.