Taranto, Melucci: no alle trivelle nel Mar Ionio

Urge un incontro per un accordo di programma al fine di scongiurare l'uso di trivelle in mare e scorie radioattive su un territorio già vessato dall'Ex Ilva.

trivelle nel mar ionio

TARANTO – Il Sindaco Melucci in una nota sostiene a pieno regime il suo: no alle trivelle nel Mar Ionio.

Il Primo Cittadino sottolinea come Taranto voglia puntare sempre di più alla sostenibilità e non allo sfruttamento delle risorse naturali.

Melucci spiega come la possibilità che i mari possano riprendere le attività di ricerca degli idrocarburi, per una mancata redazione di un testo di tutela e segnalazione delle aree idonee da parte del Governo, non ci può lasciare indifferenti.

L’unico orizzonte che vogliamo scrutare è quello limpido e sconfinato nel mare, dove stiamo progettando una nuova Oasi Blu per i nostri cetacei.

Il Comune di Taranto punta alla sostenibilità e non a sfruttare le risorse di un territorio che ha dato molto più di quanto spettasse alla ragion di Stato.

Noi abbiamo l’urgenza di definire l’accordo di programma che servirà a governare la transizione dell’Ex Ilva, non possiamo dunque preoccuparci d’altro, specie di nuove trivelle da immergere nei nostri mari e scorie radioattive nel nostro territorio.