Taranto: sequestrata discarica abusiva di rifiuti pericolosi a Paolo VI

La Guardia Costiera durante un'operazione sul territorio ha notato la presenza di un fossato, al cui interno c'era una discarica abusiva di ben 50 metri cubi.

discarica abusiva di rifiuti pericolosi a Paolo VI

TARANTO – A Taranto è stata sequestrata, grazie a un’operazione della Guardia Costiera, una discarica abusiva di rifiuti pericolosi sita in un bosco nel quartiere Paolo VI.

L’area è compresa nel piano paesaggistico della Regione Puglia, quindi è soggetta a dei vincoli. Inoltre, fa parte anche di un patrimonio ambientale molto importante per tutta la città.

La scoperta è avvenuta quando i militari hanno notato la presenza di un fossato naturale con una profondità di 10 metri circa.

Proseguendo con i controlli hanno potuto verificare che il fossato fosse stato adibito a discarica abusiva e riempito da un gran numero di rifiuti definiti pericolosi come: siringhe, secchi di vernici, latte di benzina, medicine.

Il sito è stato sequestrato e adesso sono in corso le indagini per riuscire a risalire ai responsabili.