MANDURIA – Da domani 15 aprile, hanno inizio i lavori per la costruzione del depuratore consortile Manduria e Sava, da parte dell’impresa di Noci “Putignano & Figli” che si è aggiudicata la gara.

Il cantiere sarà aperto in zona Urmo-Specchiarica, Marina di Manduria. E’ arrivata la comunicazione ufficiale, indirizzata al prefetto di Taranto e per conoscenza al questore e ai vari uffici della Regione Puglia e agli enti territoriali.

Sarà chiesto l’intervento delle forze dell’ordine, per assicurare la sicurezza delle operazioni che saranno svolte in un’area delimitata e resa off-limits ai non addetti ai lavori.

L’idea della realizzazione del depuratore non ha trovato il consenso degli ambientalisti e della popolazione, e in particolare degli abitanti di Avetrana, Erchie e Manduria che ritengono questa opera impattante nei confronti del mare e dell’area naturalitica.

Nonostante le proteste popolari a cui si sono appoggiati anche i movimenti politici di Manduria Noscia, Forza Italia e Idea e degli ambientalisti da domani aprirà il cantiere.