30 milioni per la crisi ex Ilva: Pd chiede alla città come usarli

La campagna di ascolto è partita

0
106
Il nuovo algoritmo del Fisco scandaglierà i conti correnti

TARANTO – Il Pd ionico ha avviato una campagna di ascolto con i cittadini dei quartieri Tamburi e Paolo VI. L’obiettivo è capire come utilizzare i 30 milioni di euro che arriveranno con i decreti per Taranto.

Non tutto il denaro si può spendere a Taranto. Infatti, le aree di crisi riguardano i Comuni di:

  • Montemesola,
  • Crispiano,
  • Statte,
  • Massafra.

La campagna di ascolto del Pd locale è partita dal mercato rionale dei Tamburi. Il denaro è già disponibile, perché si tratta del denaro dei decreti dei Governi Renzi e Gentiloni per l’ex Ilva.

Pd: le proposte dei cittadini

Quali sono le proposte che i cittadini di Taranto hanno dato al Pd ionico?

  • ridurre le tasse sui rifiuti;
  • ridurre i costi di trasporto per i ragazzi e per il pubblico;
  • ottenere una retta per la mensa più bassa.

Naturalmente, si tratta di proposte che si devono aggiungere a quelle degli altri Comuni delle aree interessate.

Quando gli esponenti politici locali raccoglieranno tutte le proposte, si potranno verificare quelle più popolari e si potrà capire quali sono le vere esigenze dei cittadini. Da qui, quindi, partiranno veri e propri progetti, che si concretizzeranno nella provincia di Taranto.

L’iniziativa, quindi, proseguirà nelle prossime settimane, per proseguire il confronto con i cittadini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui