Agenda 2030: collaborazione Istat e Comune di Taranto

Ci sarà un comitato tecnico scientifico che creerà un protocollo d'intesa tra la Città e l'ente di statistica

unità d'italia
Riconoscimento editoriale: comune.taranto.it

TARANTO Agenda 2030: sta per partire il protocollo d’intesa tra il Comune di Taranto e l’ente nazionale di statistica Istat.

Per poter arrivare a un protocollo d’intesa, il Comune ha creato un comitato tecnico scientifico, composto da:

  1. dottor Ciro Imperio, direttore generale del Comune di Taranto,
  2. professor Bruno Notarnicola, già direttore del Dipartimento Jonico Uniba,
  3. dottor Stefano Cervellera, responsabile dell’Ufficio Censimento del Comune di Taranto.

Per l’Istat, invece, i responsabili sono:

  1. dottoressa Angela Maria Di Grandi (presidente);
  2. dottoressa Monica Carbonara;
  3. dottor Massimo Armenise;
  4. dottoressa Barbara Boninfante come membro supplente.

Quali sono gli obiettivi di questa collaborazione? Il primo è capire com’è messa Taranto rispetto agli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu. Poi, si devono confrontare la situazione con gli obiettivi che si vogliono raggiungere come città. Così, si potrà vedere se il piano Ecosistema Taranto funziona, oppure se si deve aggiornare, ampliare, rivedere, ecc.

In più, ci potrà verificare se servono altri progetti complementari o meno. Dopo, si potrà discutere sugli enti del Terzo Settore da far intervenire come partner nelle diverse iniziative. Infine, si dovranno mettere delle regole (policy) per realizzare gli obiettivi prefissati in accordo con tutte le parti in causa.