MOTTOLA – Sta per divenire realtà una struttura in grado di accogliere pazienti malati di tumore in fase avanzata.

L’Hospice sorgerà presso l’ex ospedale di Mottola e potrà accogliere fino a 20 pazienti. Già sono stati consegnati 20 letti nuovi di ultima generazione che sono stati sistemati al secondo piano della struttura, dove è attivo il Cat (Centro Autismo Territorriale).

Ne beneficeranno i pazienti ammalati di tumore in fase avanzata, che non possono essere assistiti in casa, poiché non godono del supporto familiare.

Il Direttore sanitario aziendale della Asl di Taranto, Vito Gregorio Colacicco, grazie alla disponibilità del direttore generale dell’Asl Stefano Rossi, ha assicurato il massimo impegno per valorizzare una struttura che è costata molti milioni di euro e che fino ad ora, era stata occupata solo in parte.

Si pensa di affidare la gestione di questo nuovo servizio di assistenza a dei privati, tramite la procedura di appalto pubblico.

Con la consegna dei 20 posti letto presso l’Hospice, si tratta solo del primo passo, dato che che si prevede che ne potranno beneficiare altri 40.