MASSAFRA – Avrà inizio il 20 maggio il servizio di Unità di Assistenza Domiciliare Integrata Protetta, (Unadip) rivolto a quei pazienti che dopo le dimissioni dall’ospedale, non sono in grado di prendersi cura di se stessi, perché vivono da soli o si trovano nelle condizioni economiche insufficienti, per poter affrontare le cure necessarie.

L’Unadip è una struttura sanitaria territoriale distrettuale che mette a disposizione del paziente un ambiente assistenziale che rappresenta una via di mezzo tra l’ospedalizzazione e la domiciliarità.

Sarà il medico di base a stabilire se il paziente necessita di questo tipo di beneficio che si chiama “Assistenza sorvegliata infermieristica continuativa”.

Direttore sanitario dell’Unadip sarà la dottoressa Annalisa Castrignano che è già dirigente medico presso il Pronto soccorso dell’Ospedale SS Annunziata di Taranto.

Il medico di base si coordinerà con i medici specialistici dell’ospedale di Massafra e i medici della Continuità assistenziale e anche del 118.

Questo nuovo servizio potrà accogliere, inizialmente, fino a 12 pazienti che presto diventeranno 20.