Castello Aragonese, è record di visite: 1 milione di ingressi

Dall’apertura, giorno 21 marzo 2005 ad oggi, il Castello Aragonese ha raggiunto un traguardo speciale che verrà celebrato il 13 novembre alle 9,30. Il fortunato visitatore riceverà un dono simbolico.

0
68
Castello Aragonese di Taranto

TARANTO – Il Castello Aragonese è arrivato al dunque a soli 14 anni dall’apertura. Un boom di visite quello registrato dal 21 marzo 2005 ad oggi. Ed ecco che nella giornata del 13 novembre si taglierà il nastro del milione di visitatori. Proprio così un milione di persone ha visitato il Castello con curiosità ed ammirazione.

I festeggiamenti si svolgeranno in Piazza d’Armi del Castello alle 9,30 ed il fortunato visitatore che taglierà il nastro del 1.000.000 di visite riceverà un dono simbolico dono dal Comandante Marittimo Sud, l’Ammiraglio di Divisone Salvatore Vitiello.

Secondo le statistiche i visitatori provengono da tutto il mondo

Soltanto un terzo del milione di visitatori appartiene a Taranto e provincia, gli italiani 535.000, non sono pochi ma nemmeno moltissimi. Soprattutto se consideriamo che i turisti stranieri provenienti da tutto il mondo sono stati 117.800.

Le visite guidate e gratuite si sono svolte e si svolgono tutt’ora dalle 9.30 del mattino alle 3.00 di notte tutti i giorni dell’anno. Bisogna dire grazie a tutti i militari ed al personale civile della difesa che ha permesso con professionalità e grande entusiasmo di raggiungere questi risultati.

Il restauro ha ridato al Castello Aragonese la configurazione rinascimentale che ha incuriosito i visitatori

Il Castello Aragonese ha impegnato dipendenti civili e militari della Forza Armata addetti alle attività di restauro e ricerca archeologica che hanno operato con la Soprintendenza. L’obiettivo? Restaurare circa il 70% del Castello per donargli l’originaria configurazione rinascimentale scoprendo memorie storiche relative a 3000 anni fa.

Ecco come e perché il luogo è diventato il primo per attrazione culturale della città ma non solo, anche il primo della Regione Puglia sia per numero che per gradimento e soddisfazione dei visitatori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui