Cina alla conquista di Taranto?

Le imprese della moda tarantina hanno incontrato i colossi della Cina lo scorso 7 novembre

0
123
Cina
Riconoscimento editoriale: walter688 / Pixabay.com

TARANTO – Cina alla conquista di nuove possibilità nel mercato della moda a Taranto. Così si può riassumere il viaggio che la Confindustria tarantina ha fatto in Asia con alcune delle migliori aziende tarantine del settore.

Oltre alla Confindustria, presenti in Cina esponenti della Provincia di Taranto, il presidente della Regione Puglia per il Tessile e diversi operatori. I tarantini sono approdati così a Changshu, attirando una platea di 1 milione di abitanti e, ovviamente, le aziende del territorio cinese nel tessile.

L’Italia è sinonimo di alta moda. Al centro dell’incontro anche “(…) un mall della Din Din Empowerment Holdings che ha realizzato a Changshu una galleria commerciale esclusivamente riservata a negozi Made in Italy, alcuni dei quali allestiti con capi d’abbigliamento di aziende tarantine aderenti a Confindustria” spiega il Presidente Gugliotti.

Quindi, la delegazione ha creato un vero e proprio punto vendita nella città cinese. In più, nello stand riservato alla Regione Puglia, gli operatori tarantini hanno esposto i loro prodotti. Infine, sempre a Shangai, c’è stato un incontro all’ambasciata italiana, alla presenza del ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Una bella vetrina per gli operatori tarantini della moda: la Cina ama il Made in Italy, ma spesso arrivano prodotti che di italiano hanno solo il “sounding”. Da qui, l’idea di sfruttare l’opportunità della Regione Puglia per dare soluzioni concrete alle aziende del territorio ionico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui