Cineporto Taranto: via sede a Porta Napoli

Ecco com'è andata la cerimonia di inaugurazione del nuovo cineporto alla Città Vecchia

0
87
cineporto
Riconoscimento editoriale: Simonetta Dellomonaco

TARANTO Cineporto a Taranto: per la nuova inaugurazione con il direttore Michele Riondino erano presenti diverse personalità istituzionali e del mondo politico.

In particolare, oltre all’attore del “Giovane Montalbano” erano presenti:

  • il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci;
  • il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano;
  • l’assessore regionale al Turismo Loredana Capone;
  • la presidente di Apulia Film Commission Simonetta Dellomonaco;
  • il direttore di Apulia Film Commission Antonio Parente;
  • il presidente dell’associazione Afo6 Gianni Raimondi.

Michele Riondino è anche tra gli organizzatori del Primo Maggio a Taranto e tra gli attivisti dell’associazione Cittadini Liberi e Pensanti.

Cineporto Taranto Isola Madre: cosa si farà?

La nuova realtà del cineporto intende portare:

  • musica,
  • rassegne,
  • mostre,
  • teatro,
  • valorizzazione dei beni culturali per creare una nuova identità nel territorio.

Il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano era presente quando è stata rivelata la targa con il nuovo Spazio Espositivo.

Infatti, Taranto è stata scelta anche come set cinematografico sia a livello nazionale che internazionale, come avviene per tutta la Puglia.

Da qui quindi l’esigenza di avere uno spazio culturale che fosse anche socio dell’Apulia Film Commission.

“Oggi compiamo insieme un altro passo affatto trascurabile nella direzione della diversificazione produttiva e della promozione positiva del nostro territorio”.

Così ha spiegato il primo cittadino di Taranto Rinaldo Melucci. In più, questo progetto era già da tempo nelle idee dell’associazione Afo6 di Taranto.

Dove si trova il nuovo cineporto?

Si trova in via Niceforo Foca, zona Porta Napoli, nei pressi del ponte e della stazione di Taranto, tra la Città Vecchia e il Quartiere Tamburi.

Infatti, si tratta proprio dell’area da valorizzare. In più, il cineporto avrà diverse sale:

  • riunioni,
  • casting,
  • area trucco e parrucco,
  • segreteria,
  • magazzino,
  • attrezzeria,
  • zona conferenze,
  • area proiezioni.

Avrà uno spazio anche all’esterno, con la capacità di accogliere 300 spettatori in piedi e 96 seduti.

Quindi, sarà come una piccola Cinecittà, dove chiunque potrà portare avanti i suoi progetti cinematografici. Infatti, c’è anche una sezione per la web radio e uno studio fotografico Web Tv per il broadcasting.

Infine, c’è l’area espositiva da 200 metri quadri che si potrà utilizzare per mostre fotografiche, esposizioni, ecc.

Il cineporto ha una sezione coworking con: sala convegni/conferenze multimediali, uffici e anche supporto logistico. Quindi, si tratta di una vera svolta per il territorio jonico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui