fbpx
Home Notizie Attualità Cosimo Borraccino aggiorna sulla riapertura dei CUP

Cosimo Borraccino aggiorna sulla riapertura dei CUP

Cosimo Borraccino regala una bella notizia ai tarantini

Borraccino Cosimo
Cosimo Borraccino. Riconoscimento editoriale pagina FB del politico

TARANTO – Bella notizia confermata da parte di Cosimo Borraccino che spiega l’importanza dell’incontro di oggi attraverso una nota stampa. La situazione dei CUP si sta evolvendo in una direzione ben precisa e il politico e consigliere di Michele Emiliano spiega chiaramente quelle che sono le aspettative.

Asl Taranto, parla Borraccino

“Si svolgerà oggi, presso la Direzione Generale della ASL di Taranto, l’atteso incontro coi sindacati sul riordino dei servizi di prenotazione di visite specialistiche e di esami diagnostici strumentali. Si viaggia verso la riapertura dei CUP”. Queste le parole di Mino Borraccino.

“Una notizia buona per tutti – prosegue – che saluto con soddisfazione poiché, insieme a Massimo Serio, fummo i primi a voler affrontare con spirito collaborativo. Ricordo infatti che già il 30 Novembre scorso ci fu apposito incontro alla direzione ASL TA, per discutere della riorganizzazione dei call-center e la riapertura degli sportelli CUP. Erano presenti con me, a quella riunione che avevamo precedentemente richiesta appunto insieme a Massimo Serio, il DG Rossi, il DA Chiari e l’AU di Sanitaservice Santoro. Accogliamo oggi quindi con soddisfazione le novità che a breve riguarderanno la riorganizzazione dei call center: in primis il loro potenziamento che li renderà attivi 12 ore al giorno con la possibilità di pagare il ticket nelle comuni ricevitorie. Ricordo che quasi 6 mesi fa, in quella riunione, rappresentai la ferma contrarietà alla paventata chiusura definitiva degli sportelli Cup per le prenotazioni e per l’anagrafe: servizi chiusi temporaneamente nel 2020 in tutta la Puglia, per l’emergenza Covid-19.”

La questione passata

️”Pertanto, nella riunione del 30 Novembre di cui c’è traccia nei comunicati stampa, concordammo, a tutela dei cittadini, di ripristinare i servizi per consentire il confronto con l’operatore fisico, affinchè l’utente potesse essere aiutato ed indirizzato per prestazioni importanti che riguardano la salute. L’incontro, che duró quasi un’ora, fu proficuo, poichè fu deciso che i Cup territoriali sarebbero stati riaperti nei mesi a seguire, che non tutti gli operatori Cup sarebbero stati spostati in via Ancona a Taranto, che a breve sarebbe stato potenziato il numero unico per le prenotazioni, centralizzato, che sarebbe stato fruibile per 12 ore al giorno, con due turni per 6 giorni lavorativi, dando così massima copertura per l’utenza e infine che agli oltre 90 dipendenti Cup, da poco internalizzati, sarebbe stata presto data la possibilità di passare al contratto full- time. Tutte decisioni che la nuova direzione strategica dell’Asl ionica (Colacicco, Santoro, Minerba) sta mettendo in campo e alla quale va il plauso personale. Lo sportello CUP non è per il cittadino solo punto di prenotazione o di pagamento ma è il front office di un servizio assistenziale sanitario da continuare a preservare, vista anche la grande competenza e professionalità acquisita dalla totalità degli operatori.” Così termina il commento.

LEGGI ANCHE – Fabrizio Manzulli difende il turismo da crociera a Taranto e l’operato dell’amministrazione Melucci