Home Notizie Attualità Federconsumatori: benzina a 1,39 euro senza accise

Federconsumatori: benzina a 1,39 euro senza accise

A Taranto Federconsumatori denuncia il caro benzina

federconsumatori taranto
Riconoscimento editoriale: Michael Gaida / Pixabay.com

TARANTO – L’aumento della benzina sarà un vero e proprio salasso per quanto riguarda le spese e i costi che i consumatori devono sostenere. Questo è quelle che emerge dalla nota diffusa da Federconsumatori per quanto riguarda la situazione attuale dei prezzi.

Federconsumatori Taranto: l’aumento dei costi

“L’aumento della benzina nel 2022 graverà tantissimo sulle famiglie italiane. Si tratta -recita ancora la nota – di una situazione allarmante, che il Governo è chiamato ad affrontare con urgenza disponendo l’azzeramento totale delle accise e una forma di sgravio ulteriore, ad esempio sotto forma di credito di imposta, per i mesi di marzo e aprile, per le aziende di autotrasporto. Non dobbiamo dimenticare, infatti, che oltre l’86% dei beni nel nostro Paese sono trasportati su gomma, per questo è fondamentale intervenire per scongiurare il blocco delle attività di fornitura.”

LEGGI ANCHE – Federconsumatori Taranto: a difesa di un condominio rimasto senza energia elettrica

“Azzerando le accise la benzina oggi costerebbe 1,39 euro al litro e il gasolio 1,55 euro al litro, con un risparmio, in termini annui, di circa 874 euro e un risparmio ulteriore, pari a 228 euro annui, si avrebbe applicando ai carburanti l’Iva agevolata al 10% e non, come avviene oggi, al 22%, scrive sempre Federconsumatori. L’Irlanda ha annunciato un taglio temporaneo delle accise.” Così spiega tutta la situazione l’associazione che difende i consumatori.

Exit mobile version