Obbligo di Green Pass da febbraio: in quali negozi non serve?

A partire dal 1° febbraio scatterà l’obbligo di Green Pass per alcuni negozi e attività commerciali. Ma in alcuni posti non sarà richiesta la certificazione verde.

Green Pass

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha annunciato che la lista dei negozi dove non serve e non sarà richiesto il Green Pass base è quasi pronta. Sileri, rinnovando l’invito a vaccinarsi rivolto ovviamente a chi ancora non lo ha fatto o non ha completato il ciclo, ai microfoni di Radio Anch’Io su Rai Radio1 non ha citato ufficialmente la lista dei negozi dove non sarà necessario esibire la certificazione verde. Ha tuttavia spronato chi ancora non ha avuto la somministrazione del vaccino ad affrettarsi, consigliandogli di consultare i dati: “Mi chiedo se sia normale che dopo due anni di pandemia e 140mila morti c’è ancora chi non sia convinto del vaccino e addirittura osteggi una regola per mettere al sicuro il Paese”.

Green Pass obbligatorio da febbraio: dove non serve

Intanto, da fonti governative citate da Adnkronos, iniziano a emergere le prime indiscrezioni sulla lista dei servizi essenziali dove non sarà richiesta la certificazione verde base, quindi quella che si può ottenere anche con l’esito negativo di un test. L’elenco andrebbe a includere tutte quelle attività alimentari, sanitarie e concernenti la giustizia che siano determinate da un parametro di urgenza e indifferibilità. Per questo motivo ci si potrebbe recar dunque nelle farmacie e parafarmacie, così come nelle caserme (per sporgere denuncia, ad esempio), nonché nei supermercati e nei negozi che vendono beni e generi alimentari. Inoltre nell’elenco sarebbero incluse anche tutte quelle attività all’aperto, come le edicole (ma solo i chioschi all’aperto), i mercati rionali e i benzinai.

In quali negozi sarà richiesto il Green Pass base

Diverso il discorso per altre attività non essenziali, che non hanno quindi carattere di urgenza: è il caso delle librerie, ad esempio, ma anche delle profumerie. C’è ancora una incognita sulle tabaccherie, mentre sicuramente servirà il Green Pass (base) per recarsi dal barbiere o parrucchiere o dall’estetista (per queste attività l’obbligo scatterà da giovedì 20 gennaio). Da febbraio vigerà l’obbligo di Green Pass anche negli uffici pubblici, presso i servizi postali e all’interno delle banche. Il nuovo Dpcm sarà licenziato nella giornata di mercoledì 19 gennaio.