A Grottaglie dopo l’8 marzo si parla ancora di donne

Sarà presentato un libro che condanna ogni forma di violenza e sfruttamento.

0
360
Libro contro violenza e sfruttamento delle donne a Grottaglie
Riconoscimento editoriale: Pagina Facebook / Libera Libere.

GROTTAGLIE – Giovedì 21 marzo alle 17:30 nel Parco della Civiltà, sarà presentato il libro “Libera Libere. Pensieri e pratiche femministe su tratta, violenza, sfruttamento”. L’iniziativa è dell’Assessore comunale alle Politiche Sociali Marianna Annicchiarico.

Il libro, edito da Radici Future Produzioni, è scritto a più mani da Ines Rielli, Monia Denitto, Francesca De Pascalis, Diana Doci, Laura Gagliardi, Maria Argia Russo, Olga Smirnova e Irene Strazzeri.

L’assessore dialogherà con le autrici sul tema della violenza sulle donne e delle varie forme di sfruttamento, di riduzione in schiavitù e in servitù e anche sulla tratta di essere umani.

Il tema, ruota intorno al progetto “Libera”, promosso e gestito dalla provincia di Lecce dal 200 al 31 agosto del 2016 e finanziato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri-dipartimento per le Pari Opportunità e il cofinanziamento dell’Ente provinciale.

Con questo progetto, le donne che entravano nel programma di protezione sociale, intraprendevano un percorso individualizzato di regolarizzazione, accompagnamento ai servizi, orientamento, formazione e inserimento sociale e lavorativo.

Il libro che sarà presentato giovedì, può essere considerato un vademecum di resistenza e sopravvivenza femminista.

Gli obiettivi sono la lotta al patriarcato, abbattimento dei pregiudizi e  di quegli stereotipi che emarginano la donna e la mettono in una posizione di subordinazione e di sottomissione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui