Da Massafra un dono artistico ad Amatrice

In occasione del quarto anniversario del terribile terremoto la famiglia Andreace dona al sindaco di Amatrice una tela raffigurante uno scorcio di Massafra dipinta dal compianto Nicola Andreace

0
75
Dono tela di Andreace ad Amatrice

MASSAFRA – Ieri è stata una giornata importante per l’Italia intera, si è ricordato il terremoto che ha duramente colpito Amatrice quattro anni fa.

Rai 1, la rete ammiraglia del servizio pubblico nazionale, ha trasmesso la santa messa in diretta officiata da papa Francesco il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha presenziato alla santa messa commemorativa delle vittime ad Amatrice, dal presidente della repubblica Sergio Mattarella un messaggio alla nazione per l’occasione.

Massafra non poteva dimenticare di essere presente ed ecco che Tiziana Andreace, figlia del compianto artista Nicola Andreace, ha annunciato un bel gesto con un post sul suo profilo face book: «Un piccolo segno di vicinanza e solidarietà agli amici di Amatrice – scrive Tiziana Andreace – uno scorcio della nostra Massafra, immortalato da Nicola Andreace di cui l’amico Salvatore Maraglino ha omaggiato il sindaco.»
La famiglia Andreace ha dunque donato una tela raffigurante uno scorcio di Massafra firmata Nicola Andreace.

Tanti sono stati i commenti suscitati dalla notizia. L’archeologa professoressa Mina Castronovi scrive: «Un gesto particolarmente significativo che racchiude il dono nel dono…il dono di un grande Artista qual era e qual è Nicola per la Sua città, Massafra, raffigurata attraverso scorci intimi e profondi, a volte resi più rassicuranti attraverso immagini di anime antiche dai volti imbruniti e segnati dal tempo…anime che rappresentano la nostra identità, le nostre radici, che si donano ad altre anime segnate dal dolore di una identità persa sotto cumuli di macerie…un abbraccio della comunità massafrese a quella di Amatrice, idealmente immaginato attraverso un/il ‘PONTE’ di pace, amore e solidarietà.»

Orazio Antonio Giannico, presidente dell’associazione “Sorriso Francescano” che quattro anni fa si recò personalmente a portare solidarietà ad Amatrice scrive: «Una Massafra “ricostruita”, dopo calamità naturali, attraverso un “ponte di speranza”, immagine dell’Artista più rappresentativo del paese infinitamente amato in vita, non può che rappresentare, per i “terremotati” di un altro luogo “in ricostruzione”, Amatrice, l’auspicio di un futuro gioioso e sereno, come il colore di un Cielo, effigiato dall’animo buono di un Grande Maestro d’Arte che, al “Cielo”, evidentemente, si appellava come Speranza di un Mondo migliore. Nicola, sei nella nostra ed altrui anima.»

Altri utenti commentano con ringraziamenti e si complimentano per aver scelto di donare un pezzo d’arte di pregio.

Anche da Massafra è arrivato un omaggio ad Amatrice che, per le mani del primo cittadino, riceve un dono artistico che possa essere di bon auspicio per la ricostruzione che come ha detto il presidente Mattarella “è ancora incompleta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui