Home Notizie Attualità Melucci: occupazione di suolo pubblico ed ex Ilva

Melucci: occupazione di suolo pubblico ed ex Ilva

Il sindaco di Taranto annuncia misure per i negozi e commenta quanto sta succedendo

Presa Diretta, Taranto
Confronto tra ArcelorMittal e Taranto, rappresentata dal primo cittadino a "Presa Diretta"

TARANTO – Il sindaco di Taranto Melucci ha messo a disposizione di chi ha un’attività (bar, ristorante, albergo, ecc.) di occupare suolo pubblico per un massimo del 50% in più rispetto allo spazio che aveva in precedenza.

Per farlo, però, serve aver già ottenuto l’autorizzazione per occupare il suolo pubblico da parte dell’Asl di Taranto e dalla Soprintendenza. Le uniche disposizioni per i commercianti sono:

  • non aumentare i posti a sedere in base al bagno disponibile nel locale;
  • usare colori tenui per ombrelloni e oggetti di uso all’esterno.

Naturalmente, resta per le aziende l’obbligo di distanziamento sociale e di vigilanza ai clienti. Anche chi ha un dehor può approfittare dell’occupazione del suolo pubblico. La delibera otterrà l’approvazione in settimana.

Melucci: “Sull’ex Ilva incombe la catastrofe”

Il sindaco Melucci ha poi commentato quello che sta succedendo al polo siderurgico. Infatti, il sindaco ha chiesto al Governo di muoversi e, possibilmente, di non dare altro denaro alla multinazionale.

Secondo il primo cittadino, quindi, Taranto sarebbe disposta a fare sacrifici e a voltare pagina quanto prima.

Exit mobile version