MOTTOLA – Oggi, domenica 31 marzo, verrà in visita Mons Gianfranco Gallone, di Ceglie Messapica, il nuovo vescovo titolare della diocesi di Mottola.

Momento molto emozionante per l’intera comunità di Mottola, ricevere una visita così autorevole.

E’ stato ordinato in San Pietro a Roma il 19 marzo scorso, dal segretario di Stato Parolin  e Papa Francesco lo ha eletto Nunzio apostolico in Zambia. In quella occasione erano presenti i rappresentanti istituzionali del paese, numerosi sacerdoti di diverse parrocchie locali e un gruppo di fedeli.

Alla cerimonia solenne di nomina del prelato, non poteva mancare il sindaco di Mottola, Giampiero Barulli che ha portato i saluti dell’intera comunità mottolese e anche Don Sario Chiarelli con i parenti del prelato e numerosi vescovi e cardinali.

Oggi, la cittadinanza aspetta con tanta trepidazione questo momento, quando avverrà la celebrazione della Messa, e si prevede un grande affluenza di fedeli.

Mons. Gallone succede a Mons. Angelo de Donatis, cardinale nominato vicario di Papa Francesco per la diocesi di Roma.

La diocesi di Mottola è stata soppressa nel 1818, ma nonostante ciò, la città da mezzo secolo è sede titolare e viene perciò assegnata a un vescovo.

Appartiene alla diocesi di Castellaneta retta dal vescovo Mons. Claudio Maniago al quale la città di Mottola è molto legata.

L’arrivo del vescovo titolare, accompagnato da una delegazione da Ceglie Messapica, è in programma per le ore 17:30 di questa domenica, presso la chiesa Matrice dove, ad accoglierlo, ci saranno i parroci e le Confraternite.

Giungerà in piazza XX Settembre, dove sarà accolto dalle autorità civili e militari e alle ore 19:00, presiederà la celebrazione eucaristica in chiesa Madre e, idealmente, prenderà possesso della sua sede.

Mons. Gallone è nato a Ceglie Messapica il 20 aprile 1963 ed è stato ordinato sacerdote nel 1988.

Laureato in Diritto canonico e licenziato in Teologia liturgica, cerimoniere vescovile ed educatore presso il Seminario diocesano “San Carlo Borromeo” di Oria, studioso della storia ecclesiastica del territorio, ha compiuto gli studi presso la Pontifica Accademia Ecclesiastica di Roma.

Dal 2000 è nel servizio diplomatico della Santa Sede e in questi anni ha prestato la propria opera in Mozambico, India, Israele, Slovacchia, Svezia, ricoprendo infine il ruolo di officiale della Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato Vaticano.