Moscati Santo Patrono degli operatori del 118. Parte da Taranto la raccolta firme

Impegnati nell'iniziativa Sis 118 e Campus Biomedico di Roma.

0
172

TARANTOMario Balzanelli, presidente nazionale della Società italiana sistemi 118, ha dato il via all’iniziativa per riconoscere Giuseppe Moscati Santo Patrono del 118 e dell’emergenza sanitaria.

Sostiene che per la realtà culturale dell’epoca in cui Giuseppe Moscati visse, è “Assolutamente sconcertante”, la capacità che aveva di dedicarsi sia all’attività in ospedale, come direttore di clinica medica dell’ospedale degli Incurabili di Napoli, sia come medico nel territorio.

I suoi ritmi di lavoro erano massacranti, per lui non c’erano orari, lavorava di giorno come di notte perché i suoi malati gravissimi avevano bisogno di lui.

Moscati Santo Patrono del 118 potrebbe divenire una realtà.

Giuseppe Moscati lavorava senza pretendere danaro e a volte metteva a rischio anche la propria vita.

Si racconta un aneddoto significativo quando, nell’aprile del 1906, nel corso di una maxi emergenza, in occasione di una eruzione del Vesuvio, Giuseppe Moscati coordinò l’evacuazione di un ospedaletto a Torre del Greco, poco prima del crollo, salvando così molte vite umane.

Felice Agrò, ordinario della Cattedra di anestesia e rianimazione, terapia intensiva dell’Università Campus Biomedico di Roma, ricorda che Giuseppe Moscati è “Il professore apostolo di Gesù, che a lui conduce gli uomini oppressi ed assetati di verità e di bontà”.

Balzanelli e Agrò dichiarano di avere avuto contatti con la Conferenza episcopale italiana.  Ora si adopereranno per redigere una relazione articolata, con delle precise motivazioni. Procedendo ad una raccolta firma estesa a tutta Italia. A testimonianza del “sentimento di devozione da parte degli operatori di settore e della comunità”.

Chiedono il sostegno del presidente della Cei, Sua Eminenza il Cardinale Gualtiero Bassetti. Uno sostegno morale e spirituale, in questo percorso che vuole riconoscere i meriti ad un uomo che ha dato un grande esempio, mettendosi al servizio delle persone che soffrono.

Ricordiamo che Giuseppe Moscati è stato beatificato da papa Paolo VI nel corso dell’Anno Santo 1975. Canonizzato da papa Giovanni Paolo II nel 1987. E’ definito il “medico dei poveri”.