TARANTO –  Il MarTa deve divenire un punto di riferimento per il sud Italia e creare una rete assieme ad altri siti d’arte del Mezzogiorno.

Un Museo così importante ricco di un patrimonio storico, artistico e culturale deve rappresentare una fonte da cui attingere, e per questo motivo si stanno organizzando delle iniziative che si andranno ad aggiungere a quelle già intraprese.

Proprio per favorire la sua promozione, il MarTa ha sottoscritto un accordo di collaborazione con il Touring club italiano.

La convenzione che avrà la durata di un anno, permetterà di avviare il progetto “Aperti per voi” che è nato nel 2005 e ha l’obiettivo di tutelare e valorizzare i beni culturali del territorio, con l’apertura permanente dei siti, permettendo a chiunque di poterli visitare.

Sono i volontari del Touring Club Italiano che fanno si che questa iniziativa venga realizzata.

Con la loro energia, disponibilità e passione, accolgono gli ospiti, offrono le informazioni e rappresentano un valido supporto in occasione di eventi e manifestazioni, vigilando i siti.

Negli anni passati hanno già svolto la loro opera di volontariato e anche quest’anno, a partire dal 18 febbraio è iniziata la loro preziosa collaborazione.

Il Presidente Franco Iseppi spiega che l’esperienza del Touring clug Italia, per il territorio “rappresenta una significativa esperienza per essere costruttori di comunità e rafforzare il senso di appartenenza”.

Aggiunge che nel meridione d’Italia esiste il 41% del patrimonio archeologico e che, pertanto, bisogna approfittare del Museo di Taranto per creare una rete di collegamento con tutti gli altri siti d’arte.