TARANTO – Ormai ci siamo perché stanno per iniziare i lavori per la realizzazione del Museo degli Illustri tarantini.

E’ stata scelta una location che parla di storia e tradizioni; si tratta della Masseria Solito, casa di Cesare Giulio Viola che fu prima di lui del padre Luigi.

Con la collaborazione del Centro Studi dedicato allo scrittore tarantino, l’immobile è stato acquisito al patrimonio comunale ed è stato finanziato grazie a un bando regionale.

La masseria trasformata in Museo, per almeno 10 anni avrà questa funzione culturale.

Il Sindaco Melucci commenta che già qualche anno fa si era pensato di utilizzare l’immobile, dandogli un destino migliore di quello della demolizione.

L’Assessore ai Lavori Pubblici Motolese ha spiegato che non sarà una semplice biblioteca.

Assieme alla biblioteca Acclavio, il MUDIT darà un nuovo volto al quartiere Solito e per questo, si spera in una riqualificazione urbana.